PAESAGGI IN GABBIA alla aA29

con un testo di ANIELLO BARONE “Conosco il lavoro di Mario Ferrara da tanto tempo. Architetto e professore di fotografia, ha sempre privilegiato il dispositivo fotografico per esprimere il suo modo di raccontare il mondo, in particolare le città, le metropoli. I suoi studi universitari sono stati l’inizio per un lungo percorso di ricerca che continua tuttora e che lo hanno portato a viaggiare e conoscere “realtà”, luoghi, altri. Quando mi ha chiesto di scrivere un breve testo, per la sua mostra presso la galleria aA29 di Caserta, al suo lavoro, pensavo di trovarmi davanti a immagini che nel tempo Mario mi aveva abituato a vedere, che già conoscevo. Una visione ossessiva verso un “genere” di fotografia, appunto quello dell’architettura, che tende a privilegiare ampi spazi, il vuoto assordante delle metropoli fino a diventare una sorta di archivio, una catalogazione di edifici. Invece, con mia sorpresa, mi trovo a guardare un lavoro diverso dal suo modo usuale del fare. Una ricerca fotografica che utilizza un impianto linguistico diverso dal solito. Pur parlando sempre di architettura, città, metropoli, cambiano il rapporto, la distanza col soggetto fotografato. Uno spostamento minimo ma determinante che rimette in discussione tutta la sua ricerca e apre […]