Ago 22

“Il confine come transizione” al Museo Foto Festival di Bari – settembre 2015

  Giovedì 17 settembre alle ore 18:00 Colonnato della Provincia di Bari Lungomare Nazario Sauro, 27, 70121 Bari Intervengono: Antonio Decaro Sindaco Città Metropolitana, Carlo Birrozzi, Soprintendente Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Puglia, Aldo Luisi docente Università di Bari L’autore ha indagato il limite e lo ha circoscritto. Ha vagabondato intorno ai suoi confini restituendone le spalle e il retro sconosciuto, pareti di circonferenza che lasciano, in apparenza, solo il rimbalzo. E ogni volta lo sguardo si è fatto sudore nel tentativo maniacale di frantumare quella impenetrabilità, vuoto e terra di nessuno, implosione di bellezza e degrado, gorgo che tutto divora in sé e tutto sputa al cielo.
Giu 22

XXV Seminario internazionale e Premio di Architettura e Cultura Urbana – Città in trasformazione

Si inaugura il 29 luglio 2015 alle 19.00 la mostra fotografica “IL CONFINE COME TRANSIZIONE” di MARIO FERRARA nell’ambito del XXV Seminario internazionale e Premio di Architettura e Cultura Urbana – Città in trasformazione – Risanamento e riuso. Periferie e aree dismesse. Spazi pubblici e mobilità urbana. Camerino 29 luglio – 2 agosto 2015 con il patrocinio di: Università di Camerino, Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Macerata, Comune di Camerino, Archeoclub d’Italia. Alle 22.00 dello stesso giorno si svolgerà nell’Aula magna del Palazzo Ducale l’incontro: Periferie, racconti video/foto con Roberto Corbia (Gruppo G124), Mario Ferrara (fotografo, Caserta), Davide Franceschini (fotografo, Roma), Carlo Roccafiorita (Gruppo ‘Periferica’, Mazara TP), Paola Rossi (architetto, OAR Roma), Rosanna Sperlinga (architetto, Genova). Catalogo PDF

Mediterraneo | Edizione 2015 | Venezia

Il 20 giugno si continua con Venezia dove cinque fotografi, Lorenzo Pesce, Elena Franco, Marta Rovatti, Mario Ferrara e Loulou d’Aki, si contendono il primo Premio Mediterraneo 2015 che sarà loro consegnato dall’artista visuale Tami Notsani durante l’inaugurazione. Sono fotografi italiani che hanno lavorato o lavorano all’estero e fotografi stranieri che hanno lavorato o lavorano sul Mediterraneo, tutti al di sotto dei 45 anni, già premiati dall’organizzazione di “Mediterraneo: fotografie tra terre e mare” con la possibilità di fare delle personali attraverso un circuito espositivo di 5 hotel. Uno dei premi è offerto dal Consorzio Concave.
Apr 24

Finis Terrae

FINIS TERRAE è l’evento espositivo che conclude il ciclo del laboratorio delle mostre di Spazio Zero11 del Liceo Artistico di Torre Annunziata. Nella mostra a cura di Franco Cipriano, con la collaborazione di Raffaella Barbato, Luisa D’Auria, Carlo Mosca e Ciro Vitale e il coordinamento di Felicio Izzo, quattro fotografi: Aniello Barone, Giovanni Izzo, Mario Ferrara e Martial Verdier, espongono le immagini dei confini degli spazi e dell’anima, là dove è la soglia tra “abitare la terra” e il suo abbandono. Abitare uno spazio significa esserne ‘costruttore’, ‘farne luogo’, condividerne la memoria e la materialità, ‘pensarne’ le trasformazioni. Le immagini di Finis Terrae rivelano invece frammenti del mondo che ‘si svuota’, nel decadere della storia a ‘rovina’ del presente. “I quattro autori, ognuno con intensa singolarità di visione – scrive Franco Cipriano nel Quaderno edito per la mostra, con testi anche di Carla Rossetti e Felicio Izzo – ‘espongono’ un mondo sospeso, manifestandone l’immagine vuota di tempo, “ritagliata” oltre lo spazio relazionale, quando l’essere appare solo nell’addio. Fotografi “dell’altra storia” delle cose – gli autori di Finis Terrae – destinano le loro visioni a segnali di confine tra le forme di vita e la loro de-composizione”. FINIS instagram profile viewer […]